Le foto in bianco e nero: immagini fuori dal tempo. I colori dei soggetti fotografati indicano il periodo (anche cronologico) in cui è stata scattata la foto. Il bianco e nero astrae il tempo dalle immagini.

Da evitare l’idea che le foto in bianco e nero siano più belle di quelle a colori, che ogni foto monocromatica è degna di un artista e le altre no.

Per scattare una foto in bianco e nero è necessario trovare uno scenario degno di nota, quindi:

  • Scene che risaltano con le gradazioni di grigio
  • Scene che verrebbero disturbate dai colori

Quindi, prima di scattare, immagina come la scena renderebbe in bianco e nero o a colori. E’una pratica difficile che richiede molto allenamento, ma con le prove sul campo diventerà una pratica efficace e naturale.

Talvolta ci si trova a fotografare scene in cui non c’è colore intorno: la nebbia, il cielo coperto dalle nuvole, scene al buio o di uno stesso colore, scene con un eccesso contrasto di colori.

Questi sono tutti esempi dove il bianco e nero crea un forte impatto visivo che la versione a colori distrae.

Con l’assenza di colore l’occhio tende a concentrarsi sulla forma dell’oggetto. Un volto fotografato in bianco e nero viene enfatizzato nei dettagli: i colori degli occhi e dei capelli, i tratti del viso, eventuali difetti, catturano l’attenzione dell’utente.